venerdì 22 luglio 2011

BAKLAVA

Se dovessi dire qual e' uno dei dolci piu' buoni che abbia mai mangiato risponderei senza dubbio il baklava. Credo storcerebbero il naso in molti, ho sentito pareri contrastanti, a causa dell'eccessiva dolcezza. Eppure questi rombi di pasta fillo croccanti, ripieni di pistacchi, frutta secca e spezie, e irrorati con sciroppo zuccherato ai fiori d'arancio mi fa andare in visibilio :)
Senza contare che mi riporta a Santorini, o nel sud della Turchia, o in un piccolo ristorante libanese di Milano, e mi fa sognare.

INGREDIENTI
10 fogli circa di pasta fillo - 100g di burro - 300g tra pistacchi non salati *devono essere la quantita' maggiore , noci , uvette *poche , mandorle, anacardi, ma niente nocciole, secondo me non ci stanno - almeno uno di questi aromi: buccia d'arancia grattuggiata, aroma fiori d'arancio, aroma mandorla - spezie : mezzo cucchiaino di cannella, un pizzico di noce moscata e un pizzico di ginger - 3 cucchiai di zucchero per la frutta secca - 200g di zucchero + 200g di acqua per lo sciroppo
Videoricetta di Hastue modificata a mio gusto.

1. Tagliare con molta pazienza la frutta secca con la mezzaluna o con un coltello. Non mixerare, il buono di questo dolce e' il croccantoso. Lasciate da parte 20 pistacchi interi per la decorazione finale.






2. Aggiungere alla frutta secca 3 cucchiai di zucchero bianco, mezzo cucchiaino di cannella, un pizzico di ginger e un pizzico di noce moscata. Se l'avete anche buccia d'arancia grattuggiata, senno' non importa.






3. Sciogliere i 100g di burro, (qui a Auckland c'e' un burro squisito tra il neutro e il salato) e farlo raffreddare. Spennellare una teglia quadrata o tonda e adagiarvi il primo foglio di pasta fillo, che andra' spennellato di burro. Fate cosi' per i successivi 4 fogli.





4. Spargere la mistura di frutta secca speziata, e ricoprirla con altri 5 fogli di pasta fillo che andranno spennellati di burro uno ad uno. Con una rotella da pizza tagliare le porzioni. Dovrebbero essere dei rombi, ma non c'e' stato verso i miei sono dei quadrati :( Inserire un pistacchio per ogni porzione.
Perche' non ho tagliato i bordi direte? Eh...vabe'.



5. Infornare a 160-170 gradi per 30 minuti. Il forno che ho scalda tantissimo, eventualmente aspettate che la pasta fillo sia dorata e croccante.







6. Una volta sfornato il dolce andra' irrorato con lo sciroppo: scaldate 200g di zucchero con 200g di acqua, e l'aroma che avete, io ho usato l'aroma mandorla, squisito, se l'avessi avuto avrei aggiunto anche l'acqua ai fiori d'arancio. Versate lo sciroppo su tutto il dolce, anche tra gli spazi.





7. Lasciar riposare 1 giorno fuori dal frigorifero. Il baklava si conserva per 5 giorni al fresco.
Sublime...

Condividi su Facebook

8 commenti:

Ely ha detto...

Ale cara.. io non l'ho mai preparata ma sarei davvero curiosa di assaggiarla. Solo vedere le tue fotografie mette l'acquolina.. è perfetta e invitantissima! TVTB un bacio grande con il cuore!

Kittys Kitchen ha detto...

Io invece concordo con te il baklava è uno di quei dolci magici che adoro.
Non l'ho mai fatto il casa però, devo rimediare.
Un bacio

Claudia ha detto...

L'ho assaggiato in Grecia appunto.. e m'è piaciuto.. certo non bisogna esagerare per l'estrema dolcezza.. sennò stomaca.. T'è venuto benissimo.. baci e buon lunedì :-)

Luca Monica ha detto...

Fino a qualche tempo fa non conoscevo questo dolce...nell'ultimo periodo non faccio altro che imbattermi in questa ricetta in libri, riviste, alla tv ed ora da te....ho come l'impressione di doverlo provare :-P!!!!
Ho letto la frase del Dalai Lama "Dedicati all'amore e alla cucina con tutto il tuo cuore" che hai utilizzato come tua descrizione...calza a pennello anche a me!!!!

Un abbraccio
monica

Alessandra ha detto...

@Ely TVTB anch'io cara Ely...te lo offrirei volentieri ma solo se tu porti i tuoi dolcetti ai fichi ;)

@Elisa Elisa guarda farlo a casa e' molto meglio, ovviamente se vuoi puoi modificare a tuo gusto frutta secca e spezie, ma il burro e' obbligatorio...so che c'e' chi fa lo sciroppo con miele...
Un bacio a te.

@Cla' guarda Cla' anch'io metto all'ultimo posto quello Greco perche' non usano spezie, invece alleggeriscono molto.

@Monica Sai che il Dalai Lama e' stato recentemente qui a Auckland?
Il baklava e' da assaggiare, e se riesci a farlo tu e' molto meglio, almeno dosi come vuoi zucchero e spezie :) Per ora un caro saluto Monica

Alessandra ha detto...

Adoro il Baklava!!! Mi ricorda tanto la splendida Istanbul! ^_^

Sonia ha detto...

hai fatto un lavoro fantastico!! sai che ho abitato due anni ad Istanbul quando ero piccina? ma non ricordo la baklava ahimè, mentre ricordo molto bene i rahat, questa me la segno e devo impegnarmi a farla perchè la trovo formidabile! bacioni da lontano

Babi ha detto...

Questa l'ho fatta anch'io tempo fa e la trovo buonissima. Non mi sarei mai immaginata poi di assaggiarne una buona a Roma (una di quelle cose che si trovano per puro caso on the street, senza che tu vada a cercarla). Farla in casa non è facilissimo, però da soddisfazione :)

Post più popolari