mercoledì 30 novembre 2011

VANILLEKIPFERL


Quando arriva il Natale non solo si cominciano a vedere in giro le lucine e gli alberi,ma nella blogosfera l'atmosfera cambia.Mi sembra di entrare nelle case di tutte voi,che cominciate a preparare e a provare i biscotti,a elaborare il menù della Vigilia,tutto si tinge d'oro e di rosso,con le vostre tovagliette,le luci serali,le foto calde.
So che i Vanillekipferl li sapete già fare tutte,ma volevo tanto anch'io far parte di quest'atmosfera pre natalizia e ho scelto una ricetta che per me è il non plus ultra dei biscottini di Natale,Cavoletto rules.


INGREDIENTI
*per 12 Vanillekipferl grandi
100g di farina - 50g di mandorle bianche tritate - 40g di zucchero - 80g di burro a temperatura ambiente - 1 tuorlo -vaniglia liquida casalinga o vanillina - zucchero per guarnire


PROCEDIMENTO
Tritare a farina le mandorle,mescolarle insieme alla farina,al burro morbido,alla vaniglia,al tuorlo e allo zucchero molto velocemente.Formare una palla,avvolgerla con la pellicola e lasciarla riposare in frigo 1 o 2 orette,io dopo un'ora l'ho potuta lavorare bene.
Formare dei salsicciottini e piegarli a lunetta avendo cura di appuntire delicatamente i bordi.Contate che in cottura crescono ^-^ 
Adagiarli nello zucchero semolato e disporli sulla teglia.
Cuocere 15' a 180°,(la ricetta originale diceva a 175° ma conoscendo il mio fornetto ho aumentato la temperatura)anche se poi ho dovuto cuocere ancora per 5 minuti,dovete ottenere biscotti dorati ma non bruni.
Sono friabilissimi,sanno di mandorla e vaniglia...sento gli angeli cantare!
Condividi su Facebook

venerdì 25 novembre 2011

BUCCE D'ARANCIA CANDITE

Un'altra ricettina che contavo di fare da un bel po'!
Sono golosissima di queste scorzette.
Avessi almeno un po' di autocontrollo...Volendo questo procedimento si può usare per fare i canditi del panettone,basta tagliare le bucce a quadratini.
Devo giusto darvi due o tre dritte molto importanti.
-Scegliete arance biologiche,con la buccia bella,morbida,profumata.
-La bollitura è un po' lunga ma ne vale la pena.
-Lasciate il bianco,vi assicuro che sono molto più buone!La ricetta sembra complessa,in realtà è solo un po' noiosetta da fare,ma vi profumerà tutta la cucina.

INGREDIENTI
bucce d'arancia quante ne desiderate,potete cominciare a tagliare e regolarvi ad occhio sulla quantità di scorzette che volete ottenere - zucchero bianco pari al peso delle bucce bollite - 2 o tre dita di acqua per ogni etto di zucchero,corrispondono a 20g circa.


 PROCEDIMENTO
Lavare molto bene le arance.Tagliare a listarelle le bucce.Immergerle in una pentola di acqua fredda,coprire e portare a ebollizione.Bollire 5/10 minuti per togliere l'amaro.Scolare.
Ripetere questa operazione per tre volte.
Alla terza scolatura pesate le bucce e versate nella pentola tanto zucchero quante sono le bucce,e 20g di acqua per ogni etto di zucchero.Sciogliete per cinque minuti fino a farlo diventare uno sciroppo,riversate le bucce e fate assorbire tutto lo zucchero,a me ci è voluto un quarto d'ora.
Scolatele in una marmitta con dello zucchero bianco,girate bene e conservatele in un barattolo in vetro in frigorifero.Porre sempre molta attenzione alla freschezza delle vostre scorzette.
Condividi su Facebook

giovedì 17 novembre 2011

BIRRAMISU'

Ho avuto occasione di vedere questo dolce offerto durante il Capodanno Celtico e mi è sempre rimasta la curiosità di provarlo.
Avendo già cucinato la Torta alla Guinness sapevo che l'amarognolo della birra veniva stemperato molto piacevolmente dal cacao.
Quindi  come in un classico tiramisù basta sostituire il caffè con una deliziosa miscela a base di cacao e birra scura...
So che molti saranno scettici,ma vi assicuro che la formula funziona.Magari se non vi fidate potete preparare una teglia di tiramisù classico e una piccola come assaggio di Birramisù!


INGREDIENTI
500g di mascarpone - 4 tuorli - 150g di zucchero - 1 pacchettino di panna da montare - vanillina o due cucchiaini di vaniglia liquida casalinga - 1 lattina di Guinness - una puntina di cacao amaro - 1 cucchiaino di zucchero di canna- savoiardi

 
PROCEDIMENTO
 Il mascarpone deve essere a temperatura ambiente.Montare a spumetta i tuorli con lo zucchero.Aggiungerli al mascarpone ed eventualmente montare un po' per rendere il tutto liscio e cremoso.Montare la panna,aggiungerla al composto con la vaniglia liquida.
Versare la lattina di Guinness in una ciotola e aggiungere  una puntina di cacao amaro e 1 cucchiaino scarso di zucchero di canna.
*per chi ama la Guinness potete omettere del tutto questi due ingredienti
Passare i savoiardi nella miscela di birra scura aromatizzata e procedere a creare gli strati come in un classico tiramisù.
Far raffreddare almeno quattro ore.

*L'ha provata Barbara aggiungendo consigli preziosi e suggerimenti,qui la sua versione!
Condividi su Facebook

giovedì 10 novembre 2011

PULL APART BREAD

Ma è possibile da donna avere il rifiuto di impastare dico io?Il risultato è che non faccio mai lievitati per evitarlo. 
Il problema è che non ho molta forza nelle braccia,me lo dicevano anche a Yoga di rafforzarle con le flessioni e i pesi,quindi i 10 minuti di impastatura a mano si trasformano in una lotta,io che irrigidisco le spalle,mi faccio male alle mani,l'impasto che non viene amalgamato bene...uffa...
Avevo però visto questa piccola sfiziosità e mi sembrava così carino presentare questo pane simpatico e saporito a palline che tutti possono staccarsi con le mani.Quindi vi lascio la ricetta che uso sempre per la pasta lievitata dato che in quella originale veniva usata pasta per pizza già pronta.Vi confesso che ci ho fatto un pensierino poi mi sono detta:dai Ale su le maniche e vai di bicipiti!


INGREDIENTI
250g di farina 00 - 1 cubetto di lievito di birra fresco - 1 cucchiaino di zucchero - 2 cucchiaini di sale - 2 cucchiai di olio extra vergine - 50g circa di acqua tiepida 
per il condimento : parmigiano a scagliette -- origano - olio extra vergine -


Sciogliere bene il lievito nell'acqua tiepida con lo zucchero mescolando bene e lasciare riposare un  po'.
In una ciotola capiente (oppure se l'avete nella planetaria)versare la farina,il sale,i 2 cucchiai di olio e dopo il lievito.Amalgamare tutto,eventualmente aggiustare di acqua tiepida poco alla volta e poi impastare per 10 minuti.
Far lievitare l'impasto per due ore coprendolo con un canovaccio umido.
Ricavare tante palline con le mani e adagiarle in uno stampo da plumcake,il mio è antiaderente,non ho dovuto aggiungere nè olio nè burro.
Ricoprire ancora con il panno umido e proseguire la lievitazione per un'altra mezzora,così si avvicineranno bene!
Spennellare la superficie delle palline molto bene con l'olio,aggiungere l'origano e il parmigiano a scaglie.Deve essere saporito,vi consiglio di abbondare.
Cuocere per circa 25/30 minuti a 180°,ma controllate sempre per sicurezza.
Quando estraete il pane caldo dal forno aggiungete ancora dell'altro parmigiano,così diventerà più goloso.

Non credevo che si staccassero così bene le palline e invece...
Io lo trovo molto carino servito come finger food caldo e da accompagnamento.
Certo se avessi distanziato di più le palline sarebbero venute belle rotonde...
Condividi su Facebook

lunedì 7 novembre 2011

POTAGE DI POMODORO

E' da un po' che mi cimento in vellutate e potages!Sono così buone quando fuori il tempo è nebbioso e grigio,mi mettono allegria...Adesso vi racconto una cosa un po' matta che faccio: utilizzando il traduttore di google traduco il nome della ricetta che voglio cercare in cinese o giapponese,poi copio e incollo nella barra e navigo per immagini.La mia immensa stima e curiosità per la cultura orientale si traduce anche nel loro modo di presentare il cibo.Con onore,senza snobismo nè pretese...amo il loro cuore e il loro essere semplicemente ciò che sono,nelle loro cucine poco illuminate,e nei loro piccoli piatti curati.
Auguro a me stessa di diventare così...piccola e semplice.

INGREDIENTI
6 o 7 pomodori rossi e maturi - 2 carote - 1 gambo di sedano - 1 dado vegetale - mezzo bicchiere di latte

Tritare finemente sedano e carote e fare imbiondire in un tegame con poco olio.Non avendo problemi con la buccia e i semi di pomodoro io li aggiungo direttamente lavati e tagliati.Coprire le verdure con acqua,aggiungere il dado e cuocere a coperchio chiuso e a fuoco medio per 30 minuti. Spegnere e con un colabrodo mettere nel mixer solo le verdure,altrimenti il potage verrà troppo acquoso.Io ho aggiunto giusto 1 mestolo di brodo di pomodoro,è stato sufficiente.
Mettere anche il mezzo bicchiere di latte e frullare.
Servire con un goccio di olio,parmigiano e pepe.
Deliziosa ^-^
Condividi su Facebook

martedì 1 novembre 2011

VENTAGLIETTI DI SFOGLIA

Giorno di festa nebbioso e rilassante qui a Milano...con voglia di fare qualcosina di dolce senza troppa fatica... i ventaglietti!
Sono quelle classiche cosine dell'ultimo minuto.A me piace molto la forma.
Basta capire come ripiegare la sfoglia.Io la ripiego più volte per avere ventagli più piccoli.
In realtà si possono fare in versione dolce con lo zucchero e salata con il parmigiano.Oggi zucchero!
INGREDIENTI 1 rotolo di pasta sfoglia - 100g di zucchero bianco

Aprire la pasta sfoglia e spolverarla generosamente di zucchero bianco.
Per ripiegarla,prendere i due lati esterni e avvicinarli.Ripetere ancora.Chiudere e tagliare i ventaglietti.Si apriranno in cottura perfettamente!
Ancora un po' di zucchero sopra per caramellare.
Cuocere in forno a 180° ventilato per 20-25'.
* per chi volesse vedere bene come piegarli dato che giustamente mi sono dimenticata di fotografare potete andare da Christian
che ringrazio personalmente per avermi scritto.
Condividi su Facebook
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari